Nel tempo delle comunicazioni e dei social network, il missionario carmelitano si sforza di creare legami di comunione e di aprire spazi di accoglienza, dialogo, preghiera e discernimento.